Questo sito web utilizza cookies

Se continui a navigare su questo sito web, accetti il nostro utilizzo dei cookies come previsto dalla nostra Cookies Policy.



Aeronwy Thomas and Sarah Jackson for Immagine & Poesia

 

 

AERONWY’s  STORY

C’era una volta una poetessa che viveva in una tranquilla cittadina a sud di Londra.

La sua casa era linda e ordinata e le pareti erano dipinte in un delicato rosa pallido. La porta d’ingresso aveva invece una vetrata dai colori vivaci.

Ogni mattina la poetessa si svegliava presto e si metteva al lavoro: preparava conferenze  e discorsi per ricordare suo padre – uno dei più grandi poeti del Novecento-, ma soprattutto amava scrivere, correggere, rielaborare poesie.

 

Un giorno trovò fra la posta una strana busta arancione proveniente dall’Italia.

AERONWY – così si chiamava la poetessa-  l’aprì  molto incuriosita.

 Era di un gruppo di studenti della scuola media Giuseppe Perotti di Torino, che avevano deciso di fare uscire la poesia dalle antologie e che si rivolgevano a lei per sentire dalla voce di una vera scrittrice  come si può “fare poesia” e per chiederle consigli e suggerimenti.

 

Iniziava così una lunga collaborazione tra la poetessa inglese e gli studenti che man mano si andavano avvicendando in quella scuola.

AERONWY a volte inviava delle composizioni invitando gli studenti  a completare le storie da lei iniziate o a scrivere storie parallele.

Oppure inviava poesie ispirate alle stagioni chiedendo ai ragazzi di filtrare ogni stagione attraverso i cinque sensi.

Ma il più delle volte le sue poesie erano “giochi di parole”, dove insegnava a realizzare “ritmiche associazioni di parole e immagini”.

Anno dopo anno alla scuola Perotti gli studenti hanno lavorato nel  LABORATORIO  “WORDS AND IMAGES” e i loro risultati hanno avuto riconoscimenti anche a livello europeo (PREMIO LABEL EUROPEO 2003).

 

Ora la storia si avvia ad un lieto fine perché la poetessa ha deciso di venire a trovare gli studenti che  ancora oggi vogliono – sotto la sua guida - giocare con le parole o che amano illustrare con disegni le sue poesie.

 

Questa mattina AERONWY THOMAS ELLIS è stata in visita alla scuola media Perotti, mentre ora è qui alla FONDAZIONE SANDRETTO per fare scoprire a tutti noi il “gusto” vero della poesia.

                  

                     Prof. LIDIA CHIARELLI ACTIS (scuola media G. PEROTTI, Torino)

 

Pubblicato su LA STAMPA – TORINO SETTE – 29 settembre 2006

_______________________________________________________________________________________
 
 
INFORMA GIOVANI- bimestrale di informazione - Città di Torino/ n. 2, 2002